Speedflow

L’addon di oggi è uno dei miei preferiti ed è quello che uso più spesso mentre lavoro: si chiama Speedflow.

E’ composto da due utility (Speedflow e Speedflow companion) che lavorano in sinergia per controllare in modo abbastanza semplice i modificatori di Blender: selezionato l’oggetto che ci interessa, applichiamo attraverso un menu (verticale o pie) il modificatore necessario dopodiché una interfaccia grafica visibile nella 3d view ci permette di cambiarne le impostazioni principali utilizzando shortcuts ed il movimento del mouse senza dover andare nella properties window; in buona sostanza, è un ottimo supporto per l’utilizzo del workflow non distruttivo.

Durante le diretta ho fatto solo qualche esempio (bevelarraysolidify…) ma Speedflow può controllare la maggior parte dei modificatori disponibili; è possibile, inoltre, salvare le impostazioni usate più spesso (ad es. il raggio del bevel ed il numero dei segmenti, le suddivisioni di subsurf.. ecc.) in modo da trovarle pronte al momento dell’utilizzo.

 

 

Speedflow companion aggiunge nella 3d view un piccolo elenco con le informazioni principali dell’oggetto selezionato: se siamo in object/edit mode, le coordinate, gli angoli di rotazione, i valori di scala, eventuali canali Uv, vertex color e vertex group, eventuali modificatori applicati ed i loro i principali valori… e non solo: ci mette a disposizione un pie menu con molte funzioni comunemente utilizzate: smoothness e modalità di visualizzazione (wireframebox ecc.), popup per il controllo dei modificatori, aggiunta di primitive, aggiunta di primitive “parametriche”, controllo del 3d cursor, controllo dei seams, dei creases

Speedflow è un addon a pagamento ed è acquistabile da Gumroad o dal Blender Market

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento