Community Forum Contest e iniziative Blender Italia Contest Contest artistici mensili Blender Contest (BIC) 12-2023 “Natale in stile libero 2023” Rispondi a: Blender Contest (BIC) 12-2023 “Natale in stile libero 2023”

andcamp
Moderatore
@andcamp
#881571

Risultato delle votazioni:

È stato assegnato un punteggio secondo questi parametri:

  • Concept o Storytelling: l’originalità dell’idea o la capacità di raccontare una storia
  • Modellazione: qualità e dettaglio della modellazione
  • Materiali e texture: qualità dei materiali e delle texture
  • Illuminazione: qualità dell’illuminazione della scena e del/i soggetto/i
  • Post-processing: complessità e qualità del compositing ed eventuali effetti speciali (VFX)

I punti assegnati si basano sulla seguente metrica:

  • 1 = Insufficiente
  • 2 = Sufficiente
  • 3 = Buono
  • 4 = Ottimo
  • 5 = Eccellente

Prima verranno assegnati i punteggi e poi separatamente un giudizio finale

 

 

 

Drake_1989:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [3,67]

Materiali e texture = [3,33]

Illuminazione = [1,83]

Post-Processing = [1,83]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,832

 

 

Elaborato in linea con quanto richiesto dal Contest, buona la descrizione e l’azione delle Superchicche, con scia ben posta. Più che altro non è chiaro cosa stia facendo l’antagonista delle Superchicche quando le indica con il dito: chi guarda la scena e non legge la storia può pensare qualsiasi cosa, anche che (per assurdo) le Superchicche gli stiano rubando i suoi regali e lui le abbia colte sul fatto. Inquadratura ottimale.

Ottima modellazione pulita, più complessa nei personaggi, più semplice nella maggior parte degli accessori ambientali (troppo densa la topologia dell’albero). Le basette/barba così separate del villain risultano un po’ snaturate rispetto all’originale, quasi degli aculei.

L’effetto NPR sembra ben riuscito, anche se emergono alcuni difetti, come la radialità dell’ombra sul tappeto, le campanelle che risultano piatte e “appiccicate” sull’albero senza alcuna tridimensionalità. Mentre le venature sul legno rendono bene il materiale, l’albero sembra troppo liscio.

L’illuminazione purtroppo non favorisce i pacchetti e i libri/mensola in alto; la mancanza di ombre evidenti a lato li fa sembrare un po’ oggetti esterni sovrapposti. C’è una lunga ombra lungo il pavimento, adiacente al muro, di cui al momento non si capisce bene la provenienza. Si sarebbe potuto arricchire la scena aggiungendo qualche effetto in più intorno al fuoco.

 

 

 

 

IBF71:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [4]

Materiali e texture = [3,33]

Illuminazione = [2,33]

Post-Processing = [1,33]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,898

 

 

Elaborato in linea con il tema del Contest, la scena esprime bene quanto descritto nel testo.

La bara è funzionale alla scena anche se porta via un po’ di attenzione al protagonista, che per prospettiva sembra sproporzionatamente più piccolo rispetto al contenitore, perdendo importanza.

Grande sforzo di modellazione, realizzata in modo ottimale, con qualche semicitazione.

Dalla porta di legno ci si sarebbe aspettato un arco meno segmentato, così pure dai manicotti pelosi del vestito di Babbo Natale una barba meno plasticosa.

Non sembra ci siano sbavature o artefatti nelle textures e nei materiali.

La pelle della signora e del domestico sembrano a prima vista solo bianchi; si poteva fornire in modo più evidente un aspetto malaticcio, o con delle venature, o che ricordasse di più la putrefazione o la mummificazione.

Il pavimento sia nello stile che per la semplicità stona un po’ con il resto.

Per certi versi troppo illuminato (a destra la luce risulta troppo forte, meglio un’atmosfera soffusa e più bilanciata; presenza del riflesso di una luce inesistente tra il quadro e il teschio della renna, qui più simile ad un cervo), carente di effetto, senza poter sfruttare le possibilità dell’illuminazione delle candele poco scolpite (che non riescono a sviluppare un alone e di cui bisognerebbe rivedere i riflessi sui muri), della finestra a vetri colorati, della porta aperta. Per il fuoco nel camino manca un effetto di tipo bloom.

 

 

 

 

OlivieroC:

Concept/Storytelling = [3]

Modellazione = [3]

Materiali e texture = [3]

Illuminazione = [2,83]

Post-Processing = [1,5]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,666

 

 

Elaborato in tema con l’argomento del Contest. Originale la storia. La scena esprime quanto descritto, però con DOF troppo accentuato e diffuso (quasi una scusa per nascondere la polvere sotto il tappeto), mentre doveva essere più graduale e più evidente solo dalla scala in poi. Non si capisce bene di che luogo si tratta, lascia perplessa l’ambientazione: ci troviamo nel magazzino di Babbo Natale o in una enoteca, considerata la presenza delle botti di vino? Non sembra essere un tipico ambiente familiare natalizio dove poterlo rapire.

Modellazione pulita, anche se con elementi non molto complessi, forse si poteva fare di meglio con l’albero troppo schematico con rami pressoché dritti. (Il vaso modellato nel wireframe e quello del render finale risultano diversi per forma, uno sembra squadrato mentre nel renderizzato è stato modellato rotondo, un subsurf applicato dopo?)

I materiali, per quello che si può vedere, sembrano appropriati. Da rivedere forse la texture per simulare la spiegazzatura del foglio (troppo stropicciato, con rilievi quasi simili a quelli di una pietra).

Illuminazione coerente con gli elementi della scena e le parti da risaltare. Buono l’effetto della luce del fuoco sul pavimento dietro, come quello della luce proveniente da sopra la scala. Impreziosisce l’aggiunta delle luci sull’albero, magari si sarebbe potuto illuminare anche la stella cometa perché si nota il suo essere spenta.

 

 

 

 

Azident:

Concept/Storytelling = [3,17]

Modellazione = [3,17]

Materiali e texture = [2,67]

Illuminazione = [2,33]

Post-Processing = [1,67]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,602

 

 

Elaborato conforme con il tema proposto, non è del tutto chiara la vicenda: c’è un ragazzo imbronciato che guarda un elfo e un Babbo Natale forse incastrato nel camino. Forse l’elfo si sta scusando per la mancanza di regali a causa del Babbo Natale rimasto incastrato? Oppure è deluso perché li ha scoperti?

Inquadratura buona. L’umano forse sembra troppo alto rispetto al soffitto. Non molto sicuro il camino incorniciato da travi di legno. Il forno del camino dovrebbe essere almeno un po’ annerito sulle pareti.

Personaggi pupazzi interessanti, forse strane le zampe anteriori del gatto, come se fossero appiccicate davanti.

Le mesh appaiono più fitte dove è stato scolpito, ma relativamente fitte stranamente anche dove sembra tutto dritto. Nella testa del ragazzo e il tappeto si sarebbe potuta organizzare meglio la mesh.

Materiali che sembrano un misto tra realismo e cartoon. In alcune parti sembrano essere finti, plasticosi, come nei guanti, il gatto o il vestito dell’elfo mentre in altri sono più accurati, come per il pelo del cappello. La texture del muro è a mattoni troppo grandi, forse andava scalata un po’.

Ci si aspetterebbe un po’ di riflesso sul vetro della finestra, considerando la differenza di illuminazione.

Illuminazione appropriata agli oggetti presenti, ben dosata quella ambientale, anche se non si capisce la natura della luce proveniente dalla canna fumaria. Buono l’effetto sul pavimento e il riflesso della candela è venuto bene.

 

 

 

 

Claudio Luisoni:

Concept/Storytelling = [3,67]

Modellazione = [3]

Materiali e texture = [3,17]

Illuminazione = [3,17]

Post-Processing = [2]

 

 

Punteggio riassuntivo: 3,002

 

 

Elaborato in tema con quanto richiesto, la vista del negozio in fondo appiattisce un po’ la scena, ma viene ben rappresentato quanto descritto, mancano solo Barry e gli avventori di cui si parla e che si deve solo immaginare.

La modellazione sembra pulita. Da differenziare un po’ le forme dei fiocchi di neve, qui delle vere e proprie palline.

(Manca un dettaglio nella versione wireframe: le decorazioni fuori dalla vetrata mostrate nel render finale)

Materiali quasi corretti, stonano un po’ gli inusuali materiali puramente metallici di pali e lampione; la scritta sembra un po’ troppo pulita e uniforme nel colore. La neve sembra un po’ fatta di polistirolo, anche l’inquadratura non aiuta: in basso a destra si denota lo stacco della neve che rende ancora più evidente l’effetto finto.

Illuminazione ottimale, calda e di effetto; forse da abbassare un po’ quella ambientale, in modo da far risaltare meglio i punti luce presenti. Peccato infatti non ci sia un effetto bloom nel lampione, sarebbe stato quel tocco in più che avrebbe reso ancora più romantica la scena.

 

 

 

 

Giulia Albani:

Concept/Storytelling = [3,83]

Modellazione = [3,83]

Materiali e texture = [4,17]

Illuminazione = [3]

Post-Processing = [2]

 

 

Punteggio riassuntivo: 3,366

 

 

Elaborato conforme con il tema del Contest, scena che ben rappresenta la storia descritta. L’immagine emana un vero senso natalizio, con ogni personaggio al posto giusto secondo la descrizione proposta.

Nel testo si parla di una “serata magica”, mentre il paesaggio montano (forse più simile alle Dolomiti che al Polo Nord o alla Lapponia) sullo sfondo è ancora ben illuminato (considerando anche che siamo nel periodo della Notte Polare).

Posizione un po’ rigida di Babbo Natale durante la lettura (forse, anche a causa dell’illuminazione, le mani sembrano un po’ piatte). Se l’elfo ha bevuto troppo, forse si poteva accentuare la situazione spostandogli un po’ il cappello. Forse un po’ piccolina la renna adulta.

Buona modellazione dei personaggi, un po’ strano l’arco del caminetto. Tappeto con peli forse troppo a ciuffi lunghi dritti. Una retopologizzazione avrebbe reso i personaggi più leggeri, stranamente dense le sfere sopra il caminetto (considerando che sono piccole e lontane si sarebbe potuto semplificare la mesh).

I materiali sembrano corretti ed accurati.

Illuminazione di effetto, calda e soffusa nei punti giusti come pure per i colori e le gradazioni.

Le cornici nei quadretti delle foto non sembrano possedere un vetro, dato che non c’è alcun riflesso appropriato anche quando una candela è posta nelle vicinanze. Le candele, specie le due bianche appese sopra il caminetto, sembrano essere illuminate da fuori più che dalla fiamma interna.

La punta dell’albero a stella di Natale sembra un po’ scialba, considerando anche la luce che emana, forse si poteva mettere una texture rumore che discriminasse tra un emission molto forte e uno più debole per dare varietà e vivacità al materiale.

 

 

 

 

Displace:

Concept/Storytelling = [3]

Modellazione = [3]

Materiali e texture = [3]

Illuminazione = [2,33]

Post-Processing = [1,5]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,566

 

 

Elaborato conforme con il tema proposto, forse più per la carta della scatola che per il resto (mancando di chiara ambientazione ed estetica natalizie), dato che il DOF troppo intenso rende l’esterno meno definito ed identificabile. Si poteva aggiungere qualche dettaglio in più fuori dalla scatola e formulare una scena diversa, per esempio posizionando il maglione vicino ad altri regali, o usare altri espedienti per indicare un riciclo, magari inserendo un bigliettino con un nome cancellato e poi riscritto. Essendo povero di dettagli non rende quindi chiaro il messaggio.

Ragnatele un po’ in contrasto con “mai tirato fuori dalla scatola” (se la scatola è sempre stata chiusa è poco probabile che i ragni siano entrati per tessere le ragnatele).

Buona la modellazione del maglione (forse troppa peluria che stona con la vista rasente) considerando il particellare.

Materiali della scatola appropriati.

Inquadratura e illuminazione appropriate per rappresentare l’apertura della scatola.

 

 

Classifica:

 

1° classificata Giulia Albani                                      con 3,366 punti
2° classificato Claudio Luisoni                                 con 3,002 punti
3° classificato IBF71                                                  con 2,898 punti
4° classificato Drake_1989                                        con 2,832 punti
5° classificato OlivieroC                                            con 2,666 punti
6° classificato Azident                                               con 2,602 punti
7° classificato Displace                                             con 2,566 punti