Attività Forum Contest e iniziative Blender Italia Contest Contest artistici mensili Blender Contest (BIC) 12-2022 “Natale in stile libero 2022” Rispondi a: Blender Contest (BIC) 12-2022 “Natale in stile libero 2022”

andcamp
Moderatore
@andcamp
#876880

Risultato delle votazioni:

È stato assegnato un punteggio secondo questi parametri:

  • Concept o Storytelling: l’originalità dell’idea o la capacità di raccontare una storia
  • Modellazione: qualità e dettaglio della modellazione
  • Materiali e texture: qualità dei materiali e delle texture
  • Illuminazione: qualità dell’illuminazione della scena e del/i soggetto/i
  • Post-processing: complessità e qualità del compositing ed eventuali effetti speciali (VFX)

I punti assegnati si basano sulla seguente metrica:

  • 1 = Insufficiente
  • 2 = Sufficiente
  • 3 = Buono
  • 4 = Ottimo
  • 5 = Eccellente

Prima verranno assegnati i punteggi e poi separatamente un giudizio finale

 

 

Pasticciamusica:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [4]

Materiali e texture = [3,67]

Illuminazione = [2,7]

Post-Processing = [2,6]

 

Punteggio riassuntivo: 3,294

 

Interessante elaborato a tema Natale, originale l’idea dell’inversione dei ruoli, il significato però non è del tutto chiaro, infatti il regalo del pupazzetto Grinch può avere vari significati, tra cui una redenzione del ragazzino riguardo al significato del Natale oppure un regalo simbolico affermando che per il ricevente non ci sarà Natale, demoralizzandolo ancora di più.

La posizione della mano del ragazzo offerente è un po’ infelice, perché ad una certa distanza il pupazzo sembra entrare nella mano.

Ricco di dettagli, il lato sinistro della scena poteva giovarsi di qualche particolare in più.

Stranamente c’è un deposito di neve copiosa sopra le spalle del ragazzo, sempre in movimento, ma nulla sulla parte esterna del cartello “Happy Christmas” o sulla ciotola.

Modelli dei protagonisti e dello sfondo adatti alla scena. Mancano le maniglie alle porte. Le recenti orme ragazzo non sono ben definite.

Troppo nuovo il pupazzo rispetto ai vestiti logori del ragazzo.

Le scarpe del ragazzo e del Babbo Natale sembrano stranamente asciutte e pulite.

L’illuminazione della lampada del lampione non è riuscita molto bene, si sperava fosse più intensa, almeno nel focolare se alimentata a gas, dando più carattere alla zona circostante. L’illuminazione appare un po’ piatta in generale e priva di ombre che anche in una versione cartoonesca dovrebbero essere presenti.

Essendo quasi sera alcune zone dovevano essere più in ombra rispetto ad altre, anche una luce nelle vetrine avrebbe arricchito la scena.

L’effetto NPR è ben riuscito, buona la resa tipo cartoon della scena, anche se ha appiattito alcuni materiali e staccato un po’ i personaggi dal resto della scena. Il tubo pluviale marroncino risulta avere i tratti troppo marcati da ambo le parti.

L’uso del DOF specialmente sui fiocchi avrebbe aumentato il senso di profondità della scena.

 

 

 

 

Lorenzo78:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [2,93]

Materiali e texture = [2,67]

Illuminazione = [2,17]

Post-Processing = [1,5]

 

Punteggio riassuntivo: 2,554

 

Simpatica scena per questo elaborato a tema Natale, carina l’idea dei personaggi porta-doni, purtroppo lo stile scelto per gli gnomi smorza un po’ l’effetto frenesia, dato che ne limita l’espressività (complici anche mani a volte troppo grosse, nasi tutti uguali che nascondono ogni emozione). Non si comprende bene la funzione dello gnomo che vola.

In questo caos non c’è un punto di interesse specifico che catturi l’attenzione.

La modellazione non è ricchissima. Interessanti il modello di base dello gnomo (ripetuto in più varianti, avrebbero potuto essere caratterizzati meglio in termini di forme sia del corpo che dei cappucci) e del cane. Assenti suppellettili varie nella casa.

Barbe e capelli un po’ troppo finti, tanto da farli pensare dei pupazzetti.

Interessante il parquet, buono l’utilizzo della texture per il pavimento ma per il resto (scatola ed elfi) è un po’ ripetitivo; un po’ di varietà magari anche per muri, porta, elfi avrebbe giovato.

Si avverte l’assenza di materiali tessuto per i cappelli e i vestiti dei personaggi.

Il pacco e il nastro sembrano avere venature come se fossero di legno, si poteva utilizzare una texture carta da regalo per differenziarla dal rosso dei cappelli.

L’uso di una illuminazione con colore bianco rende la scena un po’ freddina, si sarebbe potuto usare toni più caldi per le lampade. La notevole quantità di punti luce distrae un po’ e l’inserimento di una leggera luce di riempimento avrebbe aiutato a mostrare meglio il regalo che non stacca dal fondo, e sarebbe stata giustificata come illuminazione indiretta dovuta alle lampade.

Forse ci voleva un filo di luce volumetrica per i piccoli fari sui cappelli, altrimenti non si capisce da dove vengono le luci dato che le sorgenti sono di piccole dimensioni.

 

 

 

 

Albdiv88:

Concept/Storytelling = [2,83]

Modellazione = [2,83]

Materiali e texture = [2,67]

Illuminazione = [2,17]

Post-Processing = [1,33]

 

Punteggio riassuntivo: 2,366

 

Il concept della fabbrica di Babbo Natale è un classico dei film di genere natalizio e poteva risultare interessante, l’utilizzo di una inquadratura dall’alto (che sembra leggermente storta) non è però ottimale per una immersione nella scena dell’osservatore, dando il senso del diorama. Una diversa inquadratura, con la camera più bassa avrebbe reso diversamente la scena; meglio concentrarsi su un’azione particolare dei personaggi piuttosto che far vedere forzatamente tutto.

L’albero di Natale minimalista sulla destra ed il tabellone pubblicitario sulla sinistra sono una forte distrazione dal soggetto principale che dovrebbe essere Babbo Natale e la sua slitta con i doni da consegnare.

Il tutto è un po’ freddo, industriale, e non trasmette la “magia del Natale”.

Interessante il modello della slitta, da perfezionare i personaggi ancora troppo rigidi. Molti altri elementi modellati, ma un po’ low-poly. Un po’ troppo netto il confine della neve per terra.

Alcuni materiali come il pavimento e i pacchi grigi sembrano troppo lisci e plasticosi. Da rivedere il materiale della slitta, per darle un aspetto più simile a quello della carrozzeria di un’auto, o magari impreziosirla rendendola glitterata.

L’illuminazione andrebbe corretta: la luce bluastra che dovrebbe provenire dall’albero, illumina tutto il muro appiattendone l’efficacia. Non si capisce da cosa la slitta sia illuminata dall’alto. Per il resto l’illuminazione è sufficiente ma un po’ banale e piatta.

Si poteva aggiungere un leggero alone alle luci dell’albero di Natale, il cui palo di sostegno sembra troppo sottile e la stella un po’ sfasata, e del cartello luminoso.

Si poteva sviluppare meglio. Nel complesso un risultato più che sufficiente.

 

 

 

 

Quick Boom:

Concept/Storytelling = [3,83]

Modellazione = [4,17]

Materiali e texture = [4,17]

Illuminazione = [3,33]

Post-Processing = [2,17]

 

Punteggio riassuntivo: 3,534

 

Concept di grande impatto, ben eseguito, un’idea originale diversa dal solito ma che trasmette la “magia del Natale”, anche se non è del tutto chiaro cosa sia quell’ampolla che fluttua dietro il portale.

Buono l’utilizzo della profondità di campo ed inquadratura dal basso verso l’alto che fanno capire le dimensioni degli oggetti; viste le grandi dimensioni del’ampolla, si poteva aggiungere mist e variazione di colore per sottolinearle.

Forse si sarebbe potuto valorizzare di più il modello del bambino ponendolo più vicino alla camera.

Molti gli elementi modellati che sono riccamente decorati e curati. Unica nota veramente stonata i bastoni di zucchero, che hanno una brutta mappatura.

Non ben presentati i fiocchi di neve, che si confondono anche con gli altri detriti volanti e si notano più che altro nel wireframe.

Nel complesso un ottimo lavoro.

 

 

 

 

OlivieroC:

Concept/Storytelling = [3]

Modellazione = [2,67]

Materiali e texture = [2,67]

Illuminazione = [2,17]

Post-Processing = [1,5]

 

Punteggio riassuntivo: 2,402

 

Elaborato in linea con il tema del Natale, se guardiamo il pupazzo di neve e l’albero addobbato.

Il resto del significato è un po’ criptico, dato il concept buono ma difficile da realizzare: non ci sono elementi che identifichino in modo univoco il personaggio nella casetta con Scrooge e quello alla porta con il Natale presente (potrebbe essere anche il Natale futuro considerandone il carattere oscuro).

A parte la casetta, il resto è un low-poly un po’ spoglio e non molto ricco in oggetti e materiali (il misto dei due stili stona un po’). La stanza buia e spoglia.

Le luci a chiazze sulla palla (non si capisce nella scena da quale elemento venga illuminata) non riescono a valorizzare il materiale rappresentante il vetro, che andrebbe rivisto, infatti  sembra inesistente mancando l’effetto di riflessi e Fresnel che avrebbe fatto capire che Scrooge è all’interno della sfera.

La caduta della “neve” è un po’ una forzatura artistica dato che la palla è ferma immobile.

Il soggetto sullo sfondo avrebbe dovuto essere meglio illuminato da dietro, aiutando con una rim light a separarlo dallo sfondo e aggiungendo contrasto tra aree illuminate ed in ombra.

Nel complesso un lavoro interessante ma migliorabile.

 

 

 

 

AntonioNapolitano1:

Concept/Storytelling = [2,67]

Modellazione = [2,17]

Materiali e texture = [1,83]

Illuminazione = [1,33]

Post-Processing = [1]

 

Punteggio riassuntivo: 1,8

 

Elaborato a tema Natale, immagine in linea con il contest ma molto basilare nel render, siamo quasi a livello di concept sia per la semplicità degli elementi presenti, sia per i materiali che per l’illuminazione. Idea originale ma poteva anche essere il primo regalo consegnato la notte di Natale, infatti non sono stati creati quegli elementi nella scena che dessero supporto alla storia.

La modellazione è priva di smussature degli spigoli (bevel) e smussature (smooth) negli oggetti.

La scena è piuttosto semplice ed un po’ scarna, con il camino (a cui si poteva aggiungere più complessità) non proporzionato, troppo stretto per inserirvi anche solo il regalo, o la slitta troppo grande.

Tutto un po’ troppo low-poly, si poteva aggiungere un po’ di decorazioni alla slitta, qualche pianta o una piscina in basso a destra. Le braccia così parallele sono piuttosto innaturali e vanno sempre evitati effetti come il bordo sinistro della scatola in linea allo spigolo sinistro del camino.

Tutto troppo rosso, si poteva dare un diverso colore ai vari elementi. Materiali e textures errati per la tipologia di scena, per esempio al buio non si vede l’erba così verde e il tetto assume un aspetto diverso.

L’illuminazione non è efficace e troppo piatta, post produzione assente.

Si apprezza lo sforzo comunque di aver cercato un’idea diversa per rappresentare una scena natalizia. I miglioramenti verranno con l’esperienza.

 

 

 

 

Blenderzhi:

Concept/Storytelling = [2,67]

Modellazione = [2,33]

Materiali e texture = [2,17]

Illuminazione = [2]

Post-Processing = [1,33]

 

Punteggio riassuntivo: 2,1

 

Il tema del Natale lo si può intuire dall’accostamento, capitone/stella cometa, anche se è un concept di difficile realizzazione; all’inizio infatti la scena lascia un pò perplessi, se non si fa particolare attenzione al menù appeso al muro, di cui la texture (bump?) nasconde un po’ le scritte non subito leggibili, si fa fatica a capire che si tratta del Natale se non si conosce la storia, data anche la posizione particolare del capitone che non lo fa subito identificare come tale.

Da migliorare il modello e il materiale del capitone.

Il foglio del menu sembra troppo dritto, bisognava aggiungerci un po’ di displace a larga scala per renderlo più realistico.

Al momento non si capisce perché la stella cometa sia segmentata.

Mancanza di bevel nelle mesh in alcuni punti.

L’acqua che scende dal rubinetto sembra più un tubo, il liquido che dovrebbe scendere avviluppa sopra il rubinetto. Il materiale dell’acqua sembra un po’ verdognolo, dovrebbe invece riflettere e rifrangere la luce proveniente dalla stella in modo non piattamente uniforme, essendo un materiale trasparente e riflettente. La manopola del rubinetto è un po’ strana.

Materiali migliorabili che con una maggiore riflettività di quelle superfici marmoree e delle piastrelle (che a lato a sinistra sembrano sfasate rispetto al resto a destra) avrebbero aggiunto dei riflessi interessanti. Ben posti i materiali di scolapiatti e tagliere.

Ci si aspetterebbe una finestra apribile in cucina, quindi la presenza dei suoi cardini.

Nonostante il sole sia in direzione opposta, guardando la luminosità fuori ci si aspetterebbe più luce entrare dalla finestra, che avrebbe potuto valorizzare anche con particolari riflessi il capitone, che sul lato sinistro sembra invece una camera d’aria di una bicicletta.

La texture oltre la finestra è troppo vicina e la chiesa troppo vicina nella foto. Di conseguenza la chiesa risulta troppo piatta e priva di profondità.

 

 

 

 

Claudio Luisoni:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [3,43]

Materiali e texture = [3,07]

Illuminazione = [2,67]

Post-Processing = [1,83]

 

Punteggio riassuntivo: 2,9

 

Elaborato in linea con il tema del Natale, buono il concept con qualche difetto nella realizzazione. Tutto troppo illuminato, forse un po’ eccessiva la dominante rossa delle pareti con un appiattimento delle zone chiaro/scure, non si capisce dove focalizzare l’attenzione, complici anche luci tutte dello stesso colore, comprese quelle dell’albero di Natale che potevano essere variate un po’.

Si poteva invece dare più importanza anche alla luce bluastra proveniente dalla finestra, aggiungendo più significato al freddo fuori in contrasto con il tepore natalizio interno.

A causa di ciò le lucine decorative e sui muri potevano essere eliminate, riempiendo i vuoti con una maggior complessità architettonica, con quadri o altro.

Buona la modellazione, ben fatto l’albero di Natale, anche se il camino sembra mancare di bevel. Manca anche un ripiano per il davanzale.

Le textures sono eccessivamente ripetitive; stonano quelle delle pietre/mattoni anche sui muri ed è strana quella del pavimento: non si capisce cosa rappresenti dato che anche i riflessi (vicino all’albero) fanno immaginare qualcosa di lucido.

Il camino si confonde con la trama della parete, anche per questo forse sarebbe stato meglio usare un materiale diverso. Le textures a sinistra del focolare sembrano sfasate rispetto a quelle frontali. Il focolare risulta troppo pulito e non annerito dal fumo. (Tappeto troppo vicino al fuoco essendo il focolare esterno troppo corto, quasi inesistente)

Poco chiaro il paesaggio dietro la finestra.

Nel complesso un buon lavoro anche se l’immagine ricorda una quasi banale cartolina di Natale.

 

 

 

 

Giulia Albani:

Concept/Storytelling = [3,33]

Modellazione = [4]

Materiali e texture = [3,43]

Illuminazione = [2,5]

Post-Processing = [1,83]

 

Punteggio riassuntivo: 3,018

 

Elaborato con tratti significativi del Natale, ottimo il concept della tavola imbandita per le feste. A prima lettura non si capisce bene la storia, dato che non si vedono bene i “ladri” elfi; i loro cappelli poi risultano troppo rigidi e sembravano quasi appoggiati su dei ripiani piuttosto che indossati dai “malfattori”. Guardando meglio si notano i bastoni e alla fine le gambe sotto la tavola, ma forse si poteva fare di più aggiungendo anche pezzi di viso e mani.

Albero di Natale un po’ povero negli addobbi.

Buona la modellazione, ben caratterizzati i dolci, nella modellazione e nei materiali, così pure i materiali degli oggetti metallici (il recipiente dei mestoli andrebbe leggermente inclinato rispetto al manico), meno bene le pietre, quelle dell’arco e sopra un po’ plasticose.

I bastoni di zucchero hanno la texture attorcigliata in modo non uniforme, in modo più accentuato nella parte rettilinea di meno nella parte curva.

Da scolpire le candele.

Le texture risultano piatte nel tunnel, nel quale si poteva giovare con la profondità di campo (avrebbe magari nascosto alcune imperfezioni).

Peccato per l’illuminazione che non è stata perfezionata, rendendo alcuni particolari non leggibili, come l’albero sullo sfondo e la mancanza di illuminazione indiretta sufficiente nell’area della cucina

Da aggiungere un alone luminoso attorno alle luce delle candele.

 

 

 

 

Fenix:

Concept/Storytelling = [2]

Modellazione = [2,5]

Materiali e texture = [2]

Illuminazione = [1,67]

Post-Processing = [1]

 

Punteggio riassuntivo: 1,834

 

Guardando il WIP, l’elaborato è in linea con il tema del Canto di Natale, però senza la spiegazione testuale visti così i personaggi potrebbero essere adulti e bambini in un periodo qualsiasi, non essendoci esplicitamente alcun riferimento al Natale. Buona l’idea peccato per la realizzazione non portata a termine, sia per quanto riguarda i materiali e le texture che per la messa in posa dei personaggi.

Anche la scelta di riprendere la scena dall’alto non è stata efficace, inoltre considerando la vista lontana dalla scena, con i personaggi sullo sfondo, si poteva porre maggior cura e tempo sull’ambiente circostante rispetto ai personaggi.

I personaggi sono sproporzionati (i bambini troppo piccoli) e più che altro rigidi in A pose.

Alcune incoerenze: la candela sul tavolo lo trapassa, la scala sulla destra sembra finire dritta verso il muro senza portare da nessuna parte.

Le candele, che andrebbero scolpite, avrebbero bisogno di un piattino, un qualcosa sotto che raccolga la cera (anche solo un pezzo di legno brutto, un sasso piatto, vista la povertà)

La cappa del camino sembra avere una forma sbagliata, con la pietra che sembra discostarsi dal muro del camino, la fiamma non è molto comprensibile.

Le texture dei materiali lignei per la maggior parte uguali e simili a parquet.

Per simulare la povertà, forse era meglio un muro rovinato che in soli mattoni.

La texture dell’infisso della porta sembra di marmo, improprio rispetto al resto decadente e povero.

Il muro a destra è a grana troppo grossa, anche per una malta grossolana. Dopo una certa altezza l’intonaco cambia incomprensibilmente e nettamente di colore.

Troppo semplice o praticamente assente il materiale della porta, del pavimento, dei vestiti violetti e degli oggetti sopra il tavolo.

Strane le finestre sul muro (volendo rispettare i tempi per le case dell’epoca vanno modificati alcuni aspetti).

Essendo tutto uniformemente illuminato, mancano le luci a creare l’atmosfera, realizzando un render piatto.

Andava lavorato e curato di più, con più tempo a disposizione probabilmente ci sarebbe stata la possibilità di migliorare la scena in generale. Comunque, con l’esperienza i risultati potranno certamente migliorare.

 

 

 

 

Classifica:

 

1° classificato Quick Boom                                     con 3,534 punti
2° classificato Pasticciamusica                              con 3,294 punti
3° classificata Giulia Albani                                    con 3,018 punti
4° classificato Claudio Luisoni                                   con 2,9 punti
5° classificato Lorenzo78                                        con 2,554 punti
6° classificato OlivieroC                                          con 2,402 punti
7° classificato Albdiv88                                           con 2,366 punti
8° classificato Blenderzhi                                            con 2,1 punti
9° classificato Fenix                                                 con 1,834 punti
10° classificato AntonioNapolitano1                          con 1,8 punti