Attività Forum Contest e iniziative Blender Italia Contest Contest artistici mensili Blender Italia Contest (BIC) 11-2022 “La quiete dopo la tempesta” Rispondi a: Blender Italia Contest (BIC) 11-2022 “La quiete dopo la tempesta”

andcamp
Moderatore
@andcamp
#875894

Risultato delle votazioni:

È stato assegnato un punteggio secondo questi parametri:

  • Concept o Storytelling: l’originalità dell’idea o la capacità di raccontare una storia
  • Modellazione: qualità e dettaglio della modellazione
  • Materiali e texture: qualità dei materiali e delle texture
  • Illuminazione: qualità dell’illuminazione della scena e del/i soggetto/i
  • Post-processing: complessità e qualità del compositing ed eventuali effetti speciali (VFX)

I punti assegnati si basano sulla seguente metrica:

  • 1 = Insufficiente
  • 2 = Sufficiente
  • 3 = Buono
  • 4 = Ottimo
  • 5 = Eccellente

Prima verranno assegnati i punteggi e poi separatamente un giudizio finale

 

 

Albdiv88:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [3]

Materiali e texture = [2,75]

Illuminazione = [2,5]

Post-Processing = [2,25]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,8

 

 

Elaborato in linea con il tema proposto, anche se considerando che ha piegato degli alberi, la tempesta deve essere stata particolarmente violenta, quindi pareti edifici e textures autovetture risultano troppo pulite.

Gli alberi troppo omogenei e dritti risultano inclinati in modo un po’ rigido, non tenendo conto della flessibilità dei rami più periferici. Quelli inclinati nella collinetta a destra non hanno sollevato né radici né terra.

La collina a destra risulta troppo pulita e spoglia, si poteva aggiungere qualche detrito in modo più evidente.

Alcune foglie sembrano piantate nel marciapiede e nell’asfalto “asciutto” (forse bastava ruotare l’oggetto originale duplicato dal sistema particellare).

L’asfalto risulta troppo liscio, un bump e delle asperità più marcate l’avrebbero distinto meglio dalla pozzanghera a sinistra, della quale bisognava frastagliare e curare di più il confine a destra.

La topologia della Panda un po’ strana, sembra un modello high-poly sottoposto a modificatore decimate.

Texture muro e cordolo del marciapiede con bump troppo elevato.

Edifici e porte un po’ troppo monocolori.

La luce risulta piatta, sebbene si vedano delle ombre che fanno capire che c’è il sole una fonte più luminosa o un cielo più limpido avrebbe migliorato la scena, creando anche un’atmosfera rassicurante più aderente al tema.

 

 

 

 

Purplerose:

Concept/Storytelling = [3]

Modellazione = [3]

Materiali e texture = [2,75]

Illuminazione = [2,25]

Post-Processing = [2]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,6

 

 

L’elaborato è conforme al tema proposto, anche sembra rappresentare una tempesta ancora in corso. Leggendo la descrizione nel testo, si avverte l’assenza di un porto sicuro come rifugio (anzi gli scogli presenti generano maggior inquietudine).

Il cielo è troppo scuro e uniforme (forse avrebbe giovato utilizzare una HDRI o sky texture con gradiente).

Modellazione più accurata nelle case (per le quali sembra assente il bevel), anche se mancano altri particolari nel paese, più assente nel faro.

Sembra mancare un varco, nel parapetto e nella roccia, che permetta un collegamento tra il paese e la strada per il faro.

I materiali del faro sono meno accurati di quelli più appropriati delle case e delle rocce.

Interessante l’utilizzo delle metaball, anche se le nuvole risultano insolitamente bianche e completamente illuminate.

Non è chiaro a cosa sia dovuta la sfocatura laterale, se è dovuta alla profondità di campo (il focus è troppo accentuato facendo sembrare il paesaggio un piccolo modellino) dovrebbe essere più graduale, se si voleva rappresentare la vista attraverso un oblò ci vorrebbe anche qualche goccia sul vetro per sottolinearlo, se era un sogno bisognava specificarlo.

 

 

 

 

Nicola:

Concept/Storytelling = [4]

Modellazione = [4,25]

Materiali e texture = [3,75]

Illuminazione = [3,25]

Post-Processing = [2,75]

 

 

Punteggio riassuntivo: 3,6

 

 

Immagine suggestiva, con una buona rappresentazione e inquadratura, che presenta però qualche difetto: le navi di solito avevano i boccaporti chiusi e i cannoni arretrati, specialmente durante una tempesta. I cannoni inoltre, considerando l’inclinazione della nave, avrebbero dovuto rientrare per forza di gravità. Si poteva sfruttare cannoni in parte fuoriuscenti e boccaporti spezzati per sottolineare la violenza della tempesta.

Forse era meglio modellare i squarci delle vele, invece di usare delle textures: ora ci sono dei filamenti in mezzo alla vela che non si sa a cosa sono appesi.

La palma a destra sembra fuggire dalla luce invece che cercarla.

“Arbusti” troppo grandi nella più lontana roccia grigia a destra.

Manca la schiuma delle onde del mare a riva.

Oggetti e materiali appropriati alla scena. Lo scafo della nave risulta un po’ squadrato.

Non convince la texture del cielo (omogenea e piatta, una HDRI o sky texture con gradiente sarebbero state più appropriate) e il materiale dell’oceano (in lontananza dovrebbe essere più scuro mentre risulta piatto e privo di gradazione, quindi poco realistico).

Illuminazione e ombre ben definite ed in linea con la scenografia.

(Verbosità sull’immagine, in basso a destra)

 

 

 

 

Nicolafornasa:

Concept/Storytelling = [2,75]

Modellazione = [2,5]

Materiali e texture = [2]

Illuminazione = [1,75]

Post-Processing = [1,75]

 

 

Punteggio riassuntivo: 2,15

 

 

Elaborato di non ben chiara lettura, se non guardando la descrizione testuale. Non sembra che ci sia stata necessariamente una tempesta, la rappresentazione della scena potrebbe collocarsi anche dopo una semplice precipitazione.

Pianeti un po’ troppo vicini.

Vegetazione un po’ troppo terrestre, si poteva aggiungere flora e fauna aliena per caratterizzare meglio l’esopianeta.

Ci sono un arcobaleno e delle nuvole, ma non sembra sia presente un’atmosfera considerando come si riesce a vedere in modo limpido l’altro pianeta durante il giorno.

A parte il cespuglio non ci sono elementi modellati particolarmente complessi.

Più interessante la modellazione e il texturing della roccia a sinistra, qualche dubbio sulla roccia/spiaggia a destra (la texture sembra scalata e senza bump).

Bump un po’ troppo uniforme e accentuato sull’ “acqua” del pianeta vicino. Ci sono delle righe in corrispondenza del continente che si trova in mezzo, non si sa se dovute alla modellazione o alla mappatura della texture o allo shading.

Le nuvole dell’altro pianeta convincono di più di quelle (troppo dense e lattiginose) presenti nel pianeta dove è ambientata la scena (assomiglia più a fumo generato da un incendio).

Illuminazione piatta e non ben definita.

 

 

 

 

Pasticciamusica:

Concept/Storytelling = [3,75]

Modellazione = [3,75]

Materiali e texture = [3,25]

Illuminazione = [2,5]

Post-Processing = [2,25]

 

 

Punteggio riassuntivo: 3,1

 

 

Buona l’idea e la rappresentazione molto piena di dettagli (forse anche troppi detriti presenti). Inquadratura originale la vista dalla cima dell’albero con il nido, anche se così è stata sfocata la parte della scena che doveva essere protagonista, per focalizzarsi su un’interpretazione personale ma quasi fuori tema (la “rinascita della vita”), mettendo in risalto un albero con rami quasi conici in certi punti e con una corteccia strana.

È presente qualche contraddizione: c’è stata una tempesta violentissima che ha sollevato un’auto, ma che ha lasciato intera parte di una staccionata e un nido perfettamente intatto sull’albero, gli alberi sembrano sporchi di fango(?) ma le foglie sono rimaste per lo più pulite.

Mesh dei pulcini troppo simili tra loro.

Per il resto, per quel poco che si riesce ad intuire attraverso la sfocatura, modellazione interessante e materiali che sembrano appropriati.

Illuminazione conforme alla scena, ma piatta. Se si voleva dare ottimismo a foglie e uccellini, si poteva illuminarli eventualmente con un raggio di sole più marcato.

 

 

 

 

Fenix:

Concept/Storytelling = [2,25]

Modellazione = [1,75]

Materiali e texture = [1,75]

Illuminazione = [1,75]

Post-Processing = [1,25]

 

 

Punteggio riassuntivo: 1,75

 

 

L’immagine presentata non è molto in linea con quanto descritto nel testo “Il veliero torna dalla traversata e trova la quiete…” dato che questo arriva in un ambiente con barche rovesciate, detriti e il mare che sembra una “poltiglia di fango”.

La realizzazione si riduce all’abbozzo di un concept, andava lavorato un po’ di più:

solo lo scoglio, nuvole e mare hanno un accenno di modellazione, per il resto sono solo piani con textures di non ben specificata provenienza, che non tengono conto delle luci presenti.

La texture dello scoglio forse è più coerente al letto di un fiume/lago essiccato.

Il cielo, le isole lontane, l’arcobaleno sembrano far parte tutti di una stessa texture di un piano; la vicinanza alla camera e il contrasto con il mare scuro ne accentuano l’aspetto di un fondale artificiale.

 

 

 

 

Fabio Malvaldi:

Concept/Storytelling = [3,5]

Modellazione = [3,5]

Materiali e texture = [3,5]

Illuminazione = [2]

Post-Processing = [2,5]

 

 

Punteggio riassuntivo: 3

 

 

Il tema è centrato, appropriati i materiali e la presenza dei detriti sul pavimento, interessante l’inquadratura e gli oggetti ben disposti in scena, rappresentazione omogenea anche nei colori.

Strani detriti a forma di palline non presenti nel wireframe.

Scarsa l’illuminazione che proviene dalla finestra e troppo accentuata quella sulla destra, forse era meglio fare il contrario, con una luce sun proveniente da sinistra per illuminare il centro dell’aula e creare dei bei contrasti e ombre sul pavimento. Stona inoltre la linea della luce volumetrica che taglia nel mezzo la scena, se non è presente una buona illuminazione che la supporti.

 

 

 

 

Classifica:

 

1° classificato Nicola                                      con 3,6 punti
2° classificato Pasticciamusica                     con 3,1 punti
3° classificato Fabio Mavaldi                            con 3 punti
4° classificato Albdiv88                                  con 2,8 punti
5° classificata Purplerose                              con 2,6 punti
6° classificato Nicolafornasa                       con 2,15 punti
7° classificato Fenix                                      con 1,75 punti